ECO-TESSUTI

COTONE BIOLOGICO

Il cotone è la più diffusa ed utilizzata delle fibre naturali e la maggiore coltura agricola non alimentare. Ricopre un ruolo da protagonista della nostra quotidianità e costituisce una parte fondamentale della vita dei 190 milioni di persone impegnate nella sua coltivazione in più di 80 paesi e dei 60 milioni di lavoratori impiegati nella trasformazione in filati e tessuti o altri derivati. La coltivazione convenzionale del cotone utilizza il 25% di tutti i pesticidi usati a livello mondiale, sostanze tossiche che inquinano aria e acqua e possono entrare in contatto con la nostra pelle attraverso il vestito che indossiamo. La coltivazione biologica del cotone non usa pesticidi e fertilizzanti chimici, mantiente la fertilità dei suoli, per esempio attraverso la rotazione delle colture, l’utilizzo di concime animale e di polveri di roccia naturali che stimolano la crescita di microorganismi e lombrichi e contribuisce alla biodiversità e al benessere dei milioni di lavoratori coinvolti.
E non da ultimo è stata osservata una correlazione tra l’insorgenza di sintomi respiratori acuti e altri effetti nocivi sulla salute e la vicinanza alle colture convenzionali di cotone.
Le aziende con cui collaboriamo lavorano nel rispetto delle regole internazionali per la produzione di cotone biologico e sono certificate a livello internazionale.
CANAPA

La canapa è la fibra naturale pìu resistente, cresce velocemente senza bisogno di pesticidi e arricchisce i suoli dove cresce. I vestiti in canapa bloccano i raggi UV.

BAMBOO

Il bamboo cresce naturalmente e velocemente senza pesticidi; la sua fibra ha proprietà antibatteriche e termoregolatori. Ha un forte potere assorbente e si asciuga velocemente.